Un evento straordinario mi ha portato a conoscere Enrico Bartolini e di conseguenza anche la sua cucina.

Diciamo che quell’evento ci ha dato l’opportunità di passare una splendida serata nel suo ristorante al Mudec di Milano. Nonostante sia un ristorante da adulti abbiamo portato anche i nostri figli di 10 e 14 anni e anche loro hanno apprezzato e capito l’eccellenza dei piatti assaggiati.

Tali genitori tali figli ;-).

Enrico Bartolini – La nostra Cena da uno Chef stellato

Ma torniamo alla serata e al ricordo di una cena da uno chef stellato. Il ristorante è molto bello, semplice, arredato con gusto ed eleganza. Siamo stati accolti dalla Signorina del ricevimento e fatti accomodare attorno ad un tavolo tondo molto grande, il classico tavolo con la tovaglia bianca impeccabile che scende fino a terra. Siamo stati accolti con un ottimo Franciacorta e deliziosi grissini serviti nientemeno che in uno scrigno antico in argento.

Il menu degustazione “Be contemporary”

“L’amore per la vita è anche voglia di mangiarla” – questa era la frase che quella sera introduceva il nostro menu. Noi abbiamo messo tutto il nostro impegno e amore per la vita nell’affrontare la serata!

L’esperienza é stata meravigliosa, tutto é stato assolutamente squisito. Ma non abbiamo solo “mangiato bene”, perché la cucina di Enrico è un esperienza sensoriale con sapori raffinati e ben definiti dove ogni piatto è anche esteticamente bello da vedere. Condisci tutto ciò con uno staff gentile e premuroso e una cantina di vini davvero ottima e la serata non può che essere meravigliosa.

I tanti piatti

E poi ancora, la serata scorreva con un ritmo lento ma piacevole in un susseguirsi di sapori unici mai provati prima. Lascio a voi il gioco di indovinare gli ingredienti di ogni piatto. So che la nostra guestblogger Enrica lo farà!

Verso la fine della serata mentre io, mio marito e il nostro figlio più grande eravamo in totale estasi da prelibatezze, il piccolino ha cominciato a dare cenni di noia. Fortuna vuole che tra i dolci c’erano cose degne dell’interesse e della curiosità di un 10 enne. Come i dadi croccanti che si sbriciolavano in bocca o le figurine in vetro che portavano dolci formato mignon …

E per noi grandi… addirittura una foglia d’oro!

E’ questa la storia della mia cena da Enrico Bartolini – La nostra Cena da uno Chef stellato! Non vediamo l’ora di ripetere l’esperienza, magari in uno degli altri ristoranti di Enrico, come il ristorante Anima oppure l’osteria Vertigo presso Milano Verticale. Non vedo l’ora!

Breve storia di Enrico Bartolini:

Classe 1979, originario di Castelmartini (in provincia di Pistoia), Enrico sviluppa una forte passione per il cibo e l’alta cucina che lo porta a perfezionarsi all’estero nelle cucine di grandi maestri a Parigi e a Londra. Nell’aprile del 2016 apre il Ristorante “Enrico Bartolini” al terzo piano del MUDEC – il Museo delle Culture. Contemporaneamente Enrico apre il “Casual Ristorante” a Bergamo (in Città Alta) e prende in gestione la ristorazione de L’Andana, l’esclusivo resort di Castiglione della Pescaia, nel cuore della Maremma, occupandosi sia del Ristorante “La Villa”, sia della “Trattoria Toscana” che viene quindi rinominata “LaTrattoria Enrico Bartolini”.
Nel mese di settembre dello stesso anno Enrico si affaccia sulla scena gastronomica veneziana con il
Ristorante “GLAM” all’interno di Palazzo Venart, luxury hotel.

Le stelle Michelin

Il 2016 segna dunque un importante milestone nel percorso professionale e personale di Bartolini: nel
mese di novembre la Guida Michelin gli assegna ben quattro stelle: due a Milano, una a Bergamo e una a Castiglione della Pescaia. Non era mai accaduto, nella storia della famosa “Rossa”, che uno chef conquistasse quattro stelle in un sol colpo.

Noi che l’abbiamo conosciuto possiamo solo dire che è una persona molto pacata, gentile, appassionato per la sua cucina con forti radici Toscane e legata ai valori del passato.